Nella testa i Cally, che dovrei grattugiare… *

Antonio Signore vs Cristian Bugatti Prologue Da teenager ho ascoltato miliardi di ore di Rap, comprato pacchi di 33 giri e vissuto in prima persona quella che è stata definita la Golden Age e il periodo Gangsta, in cui gli N.W.A. urlavano "Fuck Tha Police" ** e Ice T ("6 in the mornin’, Police at... Continue Reading →

Nuovi modelli Rockonomici fuori dal Tunnel.

C’era una volta il "Tunnel", storico club della vita notturna milanese che, dalla sua nascita a metà degli anni ’90 fino ai primi anni del nuovo millennio, ha rappresentato per quelli della mia generazione un punto di riferimento della scena musicale underground. Underground in tutti i sensi: per la selezione musicale non certamente mainstream e... Continue Reading →

Selezione Top 2018 (First Pick)

A livello musicale, il 2018 non è stato per niente male. Considerando gli album, il mio preferito è stato la colonna sonora composta da Graham Coxon per The End of the F***ing World (serie originale Netflix molto bella tratta da un fumetto un po' brutto), seguita da Wide Awake dei bravissimi Parquet Courts. Per quanto... Continue Reading →

DEPRESSIONE CASPICA.

Questi sono probabilmente i 100 minuti più deprimenti della storia della musica. Ovviamente stiamo sempre parlando di musica di un certo livello, da ascoltare però con le dovute precauzioni: è sconsigliabile, anzi PROIBITO, l'ascolto di una o più tracce di questa playlist in presenza di lamette, pugnali o lame affilate, bombole/canne del gas, cappi, barbiturici o... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑